Termite lucifuga

Termite lucifuga

Reticulitermes lucifugus

Descrizione

La forma alata o reale, lunga 9-11 mm, ha una colorazione uniformemente nerastra, ali imbrunite con bordo anteriore più scuro. Il soldato è di colore giallo grigiastro; lungo 4-5 mm, possiede un grande capo munito di grandi mandibole nere. Gli operai sono simili ai soldati ma, con capo sub sferico e mandibole ridotte. la Reticulitermes vive in società di migliaia di individui, comprendenti operai, soldati e reali. Gli alati, nel periodo tra aprile e giugno, abbandonano il nido per formare una nuova colonia. Nidificano generalmente nel terreno ma anche nelle intercapedini, quando queste sono riempite di terra.
Si spostano scavando gallerie nel terreno o nel legno. Se costrette a muoversi all'aperto costruiscono dei tunnel detti "cannelli" che appaiono come cordoncini terrosi, lunghi anche alcuni centimetri. Tale specie preferisce il legno morto e umido invaso da funghi, ma può infestare anche piante in vegetazione.

Dove vive

scavano gallerie di alimentazione. Nelle città, le infestazioni alle travature in legno dei solai, tetti, infissi, biblioteche ed archivi, sono abbastanza comuni e possono propagarsi fino ai piani alti dei fabbricati.
Conseguenza non rara di tale attività sono i crolli improvvisi, dovuti all'erosione, di travi apparentemente sane. La loro presenza oltre ad essere frequente sui legni in opera (tetti, soffitti, infissi) infesta anche su materiale cartaceo (libri, pergamene, erbari).