Parassiti del legno

Parassiti del legno

Il legno è uno dei materiali da costruzione più importanti nelle case, purtroppo però è preso di mira dagli insetti. I parassiti del legno non provocano soltanto danni estetici al legno, ma possono anche danneggiare la statica di una casa. I maggiori agenti di deterioramento del legno sono quelli biotici: funghi, batteri e insetti sono gli organismi viventi più importanti sotto questo punto di vista.

Tra le specie più pericolose si annoverano:

 

Danni

Gli esperti concordano nell’affermare che quanto prima viene scoperta un’infestazione, tanto più efficiente sarà la disinfestazione. Per la maggior parte degli insetti che attaccano il legno, ad esclusione delle formiche e delle termiti, sono le larve a danneggiare il legno. Pochi giorni dopo la deposizione delle uova nelle fessure del legno avviene lo sfarfallamento delle larve che continuano a crescere nel legno e a distruggerlo a causa delle gallerie che scavano mentre lo divorano. L’entità della distruzione del legno dipende in questo caso dal tipo di insetti e dall’intensità dell’infestazione.

  •  danni strutturali: sono causati dalle gallerie scavate dai tarli all’interno del legno, che compromettono la stabilità della costruzione. Nei casi in cui l’infestazione da tarli sia molto elevata, il legno tende a perdere la sua consistenza compromettendone così la sicurezza,
  • I danni estetici, invece, sono provocati prevalentemente dai fori di sfarfallamento, da cui i tarli fuoriescono. Questi, alterano la valenza estetica del legno e il danno sarà notevole, quanto maggiore sarà il grado di infestazione. Il deturpamento estetico comporta un’importante conseguenza in termini economici, soprattutto se il manufatto colpito ha un’inestimabile valore storico o artistico.
  • danni indiretti, quando le infestazioni da tarli (soprattutto Anobidi) sono di grave entità, si corre il rischio che si generino dei parassiti dei tarli, che colpiscono in maniera molto fastidiosa anche l’uomo, se ne vengono a contatto.I principali parassiti dei tarli sono i Pyemotes e i Betilidi Scleroderma. I Pyemotes sono degli acari che attaccano le larve dei tarli. Quando le infestazioni sono in atto su manufatti in legno siti in strutture abitate, possono pungere l’uomo, provocando delle vescichette con alone roseo e prurito, associato a dermatiti allergiche. I Betilidi Scleroderma, che vivono anch’essi a spese delle larve dei tarli, le paralizzano, iniettando una sostanza velenosa molto attiva. Quando si viene a contatto con tavoli, poltrone, sedie, che presentano un’infestazione da tarli molto elevata, l’uomo può essere facilmente punto dai Betilidi in modo molto doloroso. A seguito della puntura, si formeranno dei ponfi molto evidenti, accompagnati da reazioni allergiche, come pruriti e gonfiori. Per questi motivi, è molto importante, in presenza di infestazioni da tarli molto elevate, effettuare il corretto trattamento antitarlo sui manufatti in legno, in modo tale da eliminare la causa della formazione dei parassiti, in grado di danneggiare anche l’uomo.

 

Prevenzione

  • assicurarsi di mantenere gli ambienti con i corretti parametri di temperatura, umidità e ventilazione;
  • favorire la circolazione dell’aria;
  • applicare periodicamente prodotti adatti al legno, contenenti sostanze in grado di prevenire l’insediamento dei tarli.

Quando, però, l’attacco è già in corso, questi sistemi non sono più sufficienti, ma è necessario intervenire con trattamenti antitarlo

Disinfestazione

Il nostro Team è in grado di offrire un servizio tempestivo ed una consulenza mirata contro qualsiasi infestante.
Gli interventi di disinfestazione vengono così eseguiti:

  • Identificazione dell’infestante: riconoscere chi ha invaso la vostra proprietà è la prima azione da intraprendere seguita da una accurata ispezione della struttura e delle aree circostanti per determinare il grado di infestazione al fine di capire il trattamento più idoneo da utilizzare;
  • Trattamento: offriamo soluzioni efficaci e discrete per l’eliminazione delle infestazioni in atto il più velocemente possibile;
  • Monitoraggio al fine di valutare l’efficacia degli interventi eseguiti.

I nostri tecnici non si limitano ad eliminare gli ospiti indesiderati, ma vi consiglieranno specifiche azioni da intraprendere di natura preventiva, come per esempio la chiusura punti di accesso, al fine di evitare che lo spiacevole fenomeno possa ripetersi.