Blatte e Scarafaggi

Blatte / Scarafaggi

Gli scarafaggi sono tra le più antiche creature che abitano la Terra, grazie ai loro cicli riproduttivi rapidi e alla loro grande adattabilità ai fattori ambientali e ai veleni. Le blatte o scarafaggi condividono gli ambienti di vita con l'uomo in ogni tipo di spazio: privato, pubblico e commerciale. Questi animali amano le alte temperature e l'umidità elevata e riescono ad adattarsi così bene all'ambiente che sono presenti in tutto il mondo.

Il loro corpo ha una caratteristica forma ovale-appiattita e il loro colore può variare dal nero al marrone-rossastro in base alla specie e alla fase di sviluppo. In Italia sono presenti quattro specie di importanza igienico-sanitaria:

 

Danni

Vedere blatte o scarafaggi durante il giorno è segnale di una forte infestazione in corso e bisogna agire in fretta.

Il consiglio è quello di intervenire nell'ambiente infestato anche solo se si sospetta la presenza di questi animali. Il rischio nel non agire immediatamente è che il problema diventi ingestibile. Le blatte non hanno una preferenza ambientale e possono infestare qualunque tipo di locale, sono inoltre estremamente prolifiche e un ritardo nell'azione rischia di causare una diffusione degli animali, non solo negli ambienti attigui, ma anche nei locali dei vicini.

Scarafaggi e blatte convivono con l'uomo e sono spesso fonte di problemi anche igienico-sanitari, senza offrire nessun vantaggio. In particolare:

  • possono essere portatori di gravi malattie quali: tubercolosi, tifo, epatite, salmonella, gastroenterite, tenia, dissenteria, verme solitario, influenza gastro-intestinale
  • tramite il cambio pelle e le feci, questi animali contaminano cibi e alimenti. Una loro presenza in alberghi, ristoranti o bar è molto pericolosa.
  • blatte e scarafaggi portano anche danni economici, anche perché il cibo contaminato deve venire eliminato immediatamente per evitare contagi.
  • se presenti in gran numero, possono essere anche fonte di danni da cortocircuito, attraverso il solo passaggio o con i loro scarti biologici. In particolare possono rovinare schede elettroniche di apparecchiature industriali, ma anche registratori di cassa o macchine da caffè, per esempio.
  • solo con la loro presenza possono procurare ansie agli abitanti degli edifici infestati.
  • generano pubblicità negativa, nessun vorrebbe sentire la frase: "cameriere c'è uno scarafaggio nella mia zuppa"
  • blatte e scarafaggi, inoltre, causano odori sgradevoli tramite le loro secrezioni ghiandolari, che possono anche stimolare sintomatologie su base allergica. Una grande infestazione di blatte può procurare violenti attacchi d'asma.

Prevenzione

Le blatte e gli scarafaggi possono essere tenuti lontani con la pulizia. Bisogna quindi prestare particolare attenzione e assicurarsi che:

  • il cibo non venga disperso nell'ambiente. Particolare attenzione al mangime di gatti, cani e volatili.
  • sigillare crepe e varchi verso l'esterno non appena si presentano.
  • controllare minuziosamente i contenitori delle derrate alimentari. Attraverso il trasporto di scatoloni di cibo, infatti, è possibile agevolare la diffusione di esemplari adulti. Prestare particolare attenzione alle situazioni di vendita all'ingrosso (casse di bibite, scatolami, uova, biscotti, pasta, etc.)
  • è possibile prevenire anche in maniera più attiva tramite il controllo degli ambienti per mezzo di trappole collanti o a cattura (innescate in genere con esce alimentari)

SANIFICAZIONE AMBIENTI